12 Camp: shoes per voi al workshop

da , il

    12 camp lezione di portamento

    Sabato scorso si è tenuto 12 Camp, il workshop per imparare a camminare correttamente sui tacchi a spillo, dedicato quindi a tutte le donne amanti degli stiletto. Una giornata per apprendere consigli e metodi sulla scelta delle scarpe, sulla postura, e in generale come avere un buon portamento e soprattutto, evitare di arrivare a fine giornata con i piedi doloranti a causa dei tacchi alti. La redazione di Shoes era lì per voi, e ora vi raccontiamo com’è andata!

    Il workshop 12 camp è iniziato con una piccola lezione di Veronica Benini, che con l’aiuto di due medici, ha elencato consigli per scegliere le scarpe giuste:

    • prediligere scarpe con un numero in più, affinchè il piede non sia costretto
    • cercare di avere le dita libere
    • l’importanza del cinturino per tenere salda la scarpa al piede

    In base a questi criteri possiamo assolutamente asserire che sono le décolletés le scarpe più difficili da portare. Lo speech è continuato con una lezione su come camminare correttamente e sulle malattie che possono derivare da una camminata sbagliata. I medici hanno insisito sull’importanza della postura ( i tacchi alti riattivano la circolazione, quindi riducono la cellulite, ma in questo senso le ballerine possono essere dannose). Non bisogna però portare solamente tacchi, in quanto il corpo può abituarsi a questa posizione e si possono sentire riflessi sul polpaccio e sul tendine di achille, che possono accorciarsi.

    La seconda parte del workshop è stata dedicata al portamento: la lezione è stata tenuta da Daniela Farnese, che ha insegnato come sedersi in maniera elegante, come chinarsi per raccogliere degli oggetti da terra (in tre differenti modi!), come salire e scendere le scale (per inciso: si salgono in punta di piedi e si scendono in obliquo!), come camminare su suoli difficili proteggendo il tacco, come salire in macchina.

    La giornata si è conclusa con la sfilata delle partecipanti, e una giuria di blogger e giornalisti, insieme a Massimiliano Schiavini, disegnatore dell’ultima collezione di Cesare Paciotti, hanno giudicato alcune donne che hanno deciso di sfilare con i propri tacchi. Assegnato il rank di difficoltà in base ad larghezza ed altezza del tacco, del plateu e numero di piede, la sfilata si è svolta su un percorso con delle caratteristiche speciali, per poter subito applicare i consigli di Diana. Alla fine ognuna ha ottenuto il “Patentino Twelve” e il “Twelve Decalogo”.

    Importantissimi sono stati gli sponsor che hanno fornito premi, calzature e accessori per la realizzazione della giornata: Elizabeth Arden, Philips, Citroen, saloni di bellezza Isabel Vegas, Cesare Paciotti, Martini e Levissima.