Alessandro Oteri: titanio per il tacco

da , il

    Alessandro Oteri è uno stilista che mi piace molto per la sua stravaganza e originalità pur mantenendo uno stile raffinato nelle sue creazioni. Guardate questo modello incluso nella sua collezione Anthology 2009. Focalizzatevi sul tacco: è lui il protagonista.

    iIl modello di punta della collezione Anthology 2009 di Alessandro Oteri, è la scarpa Zollhof realizzata in raso di seta e rivestita da lamine in titanio sul tacco. Mi piace molto questa scarpa, ma come credo nel vostro caso mi sono chiesta: “come gli è venuta in mente?”.

    Cercando qua e là nella rete ho scoperto che la sua ispirazione arriva direttamente da uno dei più importanti architetti contemporanei: Frank O. Gehry noto per aver recentemente vnto il Leone d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia. Questo architetto, sul finire dello scorso decennio, ha lasciato la sua impronta lungo le rive del Reno a Dusseldorf. Qui O. Gehry ha realizzato tre edifici che hanno rimodellato il quartiere chiamato “Neuer Zollhof”. Proprio come è stato chiamato il modello di scarpe di Oteri. E in effetti come gli edifici dell’architetto presentano curve, angoli assurdi, distorsioni, sbalzi asimmetrici allo stesso modo la decolleté di Oteri racconta di poesia e geometria che si fondono insieme in un vero capolavoro.

    In effetti, se lo guardate bene, il tacco sembra proprio un grattacielo di una metropoli contemporanea. Trovo tremendamente affascinante questo connubio tra moda e architettura e soprattutto scoprire come un designer possa davvero trarre ispirazione da ogni forma di arte.

    Foto tratte da: www.sfilate.it