Cesare Paciotti: la storia del Signore delle scarpe

da , il

    Cesare Paciotti è uno dei designer che più amate voi che ci seguite su questo blog. Le sue creazioni sono sempre molto sensuali, affascinanti, eleganti. Anche a me piace molto, lo ammetto. Ecco perchè credo sia arrivato il momento di raccontare la sua storia. Come sapete da qualche tempo abbiamo iniziato un percorso attraverso la carriera dei più grandi stilisti e shoe designer. Non poteva certo mancare Paciotti, che ne dite? E allora scopriamo i suoi segreti.

    Italiano doc, Cesare Paciotti è cresciuto in una famiglia proprietaria di un calzaturificio artigianale fondato nel 1948. La prima collezione prendeva il nome di Paris e prevedeva scarpe dal taglio molto femminile e classico. Nell’azienda un giovane Cesare ha iniziato i primi passi nel mondo della moda che è sempre stata una grande passione per lui.

    Nato a Civitanova Marche, Paciotti si trasferisce a Bolona per studiare al DAMS, rinomata facoltà creativa, qui coltiva la sua passione per la musica e la moda e accresce il suo estro. Terminati gli studi si mette a girare il mondo acquisendo grandi esperienze che ne comporranno presto il background.

    Nel 1980 diventa presidente della società di famiglia e realizza la sua prima linea di scarpe maschili che porta il suo nome e gli apre le porte del mondo della moda. Nasce la sua amicizia con Gianni Versace e le collaborazioni con grandi stilisti come Dolce&Gabbana, Romeo Gigli e Roberto Cavalli. Solo quando lancia la sua prima collezione femminile viene scoperto il suo vero grande talento. Una donna sensuale eraffinata che ama tacchi a spillo vertiginosi. Questa è la protagonista delle collezioni di Paciotti.

    Oggi è conosciuto come “Il Signore delle scarpe”. E non a caso, direi.

    www.cesarepaciotti.it