Christian Louboutin vs Yves Saint Laurent: il primo round del match va allo shoes designer

da , il

    christian louboutin yves saint laurent

    Presi dalle vacanze estive vi eravate dimenticati della guerra tra Christian Louboutin e Yves Saint Laurent in merito all’utilizzo del colore rosso per le scarpe da donna? Ci pensiamo noi a rinfrescarvi la memoria, riproponendovi questa storia che ormai tiene banco da qualche tempo. Anche perché ora ci sono succulenti novità in merito alla battaglia che mette di fronte due famosi marchi di moda, due espressioni del Made in France legato al settore fashion, che hanno intrapreso una dura battaglia a suon di stiletto e di brevetti sui colori. Ma si può brevettare una nuance?

    Nella guerra tra Yves Saint Laurent e Christian Louboutin eravamo rimasti alle arringhe di una e dell’altra parte che, attraverso i rispettivi legali, avevano fatto sentire le loro ragioni. Da un lato un infuriato Christian Louboutin, che aveva fatto tana a Yves Saint Laurent, reo confesso di aver utilizzato la suola rossa per le scarpe della sua collezione Resort 2011. Dall’altra il marchio di moda francese che si difendeva sottolineando che non si poteva monopolizzare un colore. In un settore, tra l’altro, dove è molto importante poterli avere a disposizione tutti!

    A questo punto, però, sono intervenuti i giudici newyorchesi, che ancora non sono giunti ad un verdetto, ma che comunque hanno pronunciato la loro opinione in merito a questa querelle, sollevata dallo shoes designer francese che fin dagli albori del suo lavoro ha fatto della suola rossa il suo marchio di fabbrica. Tanto da averlo brevettato!

    Il giudice del Tribunale di Manhattan, a New York, che si occupa del caso, infatti, ha ritenuto inammissibile un disegno che porta la data del 2004 e che propone delle scarpe Yves Saint Laurent che riportano la suola rossa. I difensori del brand che fa parte del gruppo Gucci aveva portato questa immagine come prova. Ma il giudice l’ha respinta! Il primo punto del match va dunque a Louboutin!