Come organizzare le scarpe nell’armadio

da , il

    scarpe nell'armadio

    Scarpe e scarpe, un milione di scarpe e non si sa mai come organizzarle. Ne abbiamo così tante, di così tanti colori, modelli, altezze che ordinarle per bene è un’impresa da titani. Come fare? È un bel dilemma perché noi donne, normalmente, siamo proprietarie di un gran numero di calzature che spesso ci dimentichiamo di alcuni modelli, e ne compriamo anche delle altre! Avevano proprio ragione Elio e le storie tese quando cantavano ‘la follia delle donne, quel bisogno di scarpe, che non vuole sentire ragioni. Cosa sono i milioni quando in cambio ti danno le scarpe’. Ad ogni modo è bene organizzarle e qualcuna già lo fa. Ognuna ha il suo metodo, ogni donna le sistema come meglio crede seguendo le proprie esigenze. Già, ma quali sono le esigenze?

    Bisogna prima di tutto considerare come ci muoviamo, che posti frequentiamo, quanto camminiamo, cosa indossiamo normalmente e che scarpe calziamo più delle altre. Siete sportive? Siete eleganti? Siete come il meteo, altamente variabili? Fate anche una bella distinzione per stagione perché di certo avete scarpe estive e scarpe invernali, per non parlare di quelle per le mezze stagioni!

    Innanzittutto dividetele per categorie: individuate i modelli più indossati e metteteli da parte; passate alle calzature che usate meno e dividetele dalle prime. Ci saranno anche quelle da cerimonia e quelle prettamente da palestra, oltre ai modelli per il mare o gli scarponcini per sciare; tutte queste fanno parte della terza categoria.

    Inscatolate tutti i modelli da cerimonia, palestra se non ci andate più, per il mare e per la montagna, ed eliminateli dalla scarpiera. Questi li tirerete fuori solo quando serviranno e li riporrete al loro posto appena terminata l’occasione. Iniziate poi a sistemare il resto.

    I modelli meno utilizzati della stagione vanno posizionati in secondo piano rispetto a quelli più utilizzati. Che abbiate un armadio o una scarpiera, ponete le scarpe che più calzate nel ripiano più comodo per ‘la presa’; per così dire.

    Se il vostro armadio è troppo piccolo e le scarpe si ammassano una sull’altra rischiando di rovinarsi, ecco un’ottima soluzione. Prendete le scatole delle scarpe meno utilizzate, riponete le scarpe all’interno e, con un post-it, scrivete che scarpe sono, ad esempio ‘decolleté fucsia’. Con le scatole, disposte una accanto all’altra orizzontalmente, farete un bel ripiano. Su queste posizionate le scarpe usuali.

    Lo stesso metodo può essere utilizzato per fare il cambio di stagione: scarpe fuori stagione dentro le scatole, calzature del periodo fuori e a portata di mano, anzi, di piedi.

    Ne avete proprio tante e amate abbinare ogni abito a scarpe di colori e fantasie diverse? Seguite il metodo graduale della scala dei colori: partite dal più chiaro e terminate con quelle più scure. È sempre un metodo vincente.

    Se non amate la divisione per colori potete optare per quella basate sulle altezze. In pratica, disporrete le scarpe da quella senza tacco a quella più alta, o viceversa.

    Il metodo più apprezzato e diffuso da molte donne è quello di tenere fuori dall’armadio o scarpiera alcuni modelli: uno elegante, uno sportivo da mettere sempre anche in ufficio.

    I metodi sono tanti come potete vedere, dovete solo scegliere quello più adatto a voi.