Consigli: come camminare sui tacchi

tacco stiletto

Se siete arrivate a questo post è perchè siete curiose di sapere come si cammina sui tacchi oppure perchè vorreste delle conferme sulla vostra andatura. Premettiamo che non si tratta di un corso ma solo di alcuni consigli pratici dettati da chi indossa tacchi da un bel pò di tempo. Se siete delle amanti del tacco alto non potete certo fare brutta figura quando ad una festa zoppicate o camminate a tentoni per paura di cadere. E che dire poi di scalini, scivoli e intemperie varie? Se i vostri problemi sono seri vi consigliamo il corso che si terrà il 25 settembre prossimo a Milano, altrimenti leggete qua, magari sono consigli che vi torneranno utili.

La prima cosa da considerare per camminare bene sui tacchi è la postura. Rilassate il corpo, portate le spalle indietro, la pancia in dentro e il petto in avanti. In questo modo stabilizzerete il vostro baricentro ritrovando l’equilibrio. Il peso del vostro corpo è tutto su punte e talloni ma se volete stare in una posizione più stabile e soprattutto più rilassata allora esercitatevi a stare in equilibrio. Flettete il ginocchio destro leggermente in avanti e quello sinistro leggermente indietro. Ripetete più volte alternando le ginocchia. Ricordate che l’errore più grande che potete fare è di piegare le ginocchia mentre camminate sui vostri sandali con tacco alto. Risulterete sgraziate, goffe e con il sedere abbassato. Non sia mai!
Ma, sappiate, non va bene nemmeno tenere le gambe troppo rigide perchè in questo modo contraete il muscolo del polpaccio che cosi diventa più evidente e meno femminile. Sembrerete militari in marcia e capite da sole che non va bene. Siate semplicemente rilassate.

Passiamo al secondo step: il peso del corpo. Mentre camminate il peso del vostro corpo deve essere concentrato sulla gamba opposta a quella che si muove. E non dimenticate la famigerata tecnica del “tacco-punta”, quindi mantenete il peso sulla punta del piede che rimane fermo, impostate il passo facendo perno sul tacco del piede in movimento e scaricate tutto il pelo sulla punta prima di sollevare l’altra gamba. Non scaricate tutto il peso sul tacco che sta per arrivare a terra, perdereste l’equilibrio.

Infine, terzo step: la posizione dei piedi. Quando indossate le vostre decolletes con il tacco alto cercate di porre i piedi uno di fianco all’altro camminando sul filo di una linea immaginaria. Allenatevi a casa facendolo gradualmente fino a quando non avrete raggiunto un pò di dimestichezza. Non fate passi troppo brevi se no rischiate di inciampare sui vostri piedi. E inoltre non cercate di imitare le camminate delle modelle ancheggiando troppo. Non fa per voi meglio evitare.

Che ne dite? Fate le prove e raccontateci i risultati!

Segui Stylosophy

Venerdì 13/08/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento