Fratelli Rossetti, Shoes Stylosophy in esclusiva per voi alla presentazione della nuova collezione

da , il

    Qualche giorno fa abbiamo avuto il piacere di partecipare ad un’interessante presentazione relativa alla nuova collezione di scarpe ed accessori dei Fratelli Rossetti presso il loro showroom di Milano. In quell’occasione abbiamo anche avuto la possibilità assolutamente esclusiva di intervistare il creativo George Esquivel, lo stilista californiano che ha realizzato un’esclusiva collezione per la griffe.

    Abbiamo avuto modo di fargli qualche domanda e lui ci ha risposto con grande disponibilità raccontandoci un po’ del suo mondo e delle sue creazioni.

    Abbiamo iniziato a chiacchierare parlando del mondo dei blog e lui in modo assolutamente schietto ed aperto ci ha mostrato il suo entusiasmo verso questa realtà che permette un continuo scambio e confronto con i clienti finali del prodotto.

    In seguito ci ha raccontato come il suo apporto per la maison dei Fratelli Rossetti abbia portato una ventata di novità rispettando al contempo i forti valori di tradizionalità e qualità del prodotto, introducendo nella sua linea caratteristiche fondamentali come l’utilizzo dei tacchi bassi, che coniugano comodità e sicurezza di se per un allure assolutamente seducente, e di tacchi innovativi su modelli assolutamente classici, la voglia di mettere in risalto la particolarità del fatto a mano, reso esclusivo da ogni sua piccola imperfezione.

    Per queste sue particolari creazioni George Esquivel ci ha raccontato di fare un uso del colore innovativo e divertente grazie all’utilizzo di dettagli divertenti capaci di dare nuova vita ad un accessorio, come l’utilizzo dell’iconico fiocchetto simbolo delle scarpe dei Fratelli Rossetti. A suo parere, infatti, le scarpe fanno capire l’anima di chi le indossa, il colore aggiunge personalità, mostrando ancor più il carattere di chi le porta.

    Il celebre designer parla con noi anche della sensualità e del suo modo di viverla legato, a suo parere, non ad un’ostentazione verso gli altri quanto ad una necessità verso se stessi vissuta anche attraverso le scarpe.

    Per quanto riguarda la nuova collezione George Esquivel fa un uso, come detto, molto particolare del colore grazie all’utilizzo di uno stratagemma davvero particolare che lo ha portato a mettere la scarpa in lavatrice con un conseguente mescolamento dei colori tra suola e scarpa e viceversa. Nella sua collezione vince il confort pensato per un uomo sempre in movimento che viaggia.

    La collezione, infatti, secondo quanto ci ha raccontato nasce proprio dal viaggio e dal movimento ed in particolare da una giornata passata in barca con i Fratelli Rossetti, guardando le loro scarpe rovinate e vissute in mare.

    Non mancano tra le sue creazioni gli intramontabili mocassini, reinterpretati in una chiave moderna e le sneakers, scarpe comode e pratiche ma che sanno essere anche eleganti.