Jean Paul Gaultier estate 2009

da , il

    Un balletto per presentare la sua collezione primavera estate 2009. Così Jean Paul Gaultier decide come sarà la donna della prossima stagione: leggiadra, romantica e molto colorata.

    Le modelle indossavano bellissime scarpe da ballerina, ovviamente reinterpretate in chieve moderna. Il materiale usato è il raso declinato in mille sfumature di colore: oro, blu, rosa e arancione.

    Morbidi lacci di raso sottolineavano le caviglie per conferire quel tocco etereo e romantico ad ogli look.

    Scarpe perfette per accompagnare il pret-a-porter della maison fatto di pantaloni ampi e morbidi, tuniche svolazzanti e body sensuali.

    Ancora una volta l’enfant terrible della moda francesce riesce a creare una collezione fresca, originale e che, siamo sicure, sarà molto amata dalle star.

    Una vita e una storia professionale molto insolita quella dello stilista: innanzitutto non ha mai frequentato scuole per stilisti decidendo di mandare dei bozzetti direttamenti agli stilisti di alta moda sin da ragazzo.

    E la strada fu decisamente quella giusta: Pierre Cardin, impressionato dal suo talento, lo chiamò per offrirgli un posto come assistente nel 1970. Tutto il resto è storia: la sua prima collezione venne realizzata in quegli anni e dagli anni ottanta comincia ad imporsi sulle scene internazionali come uno dei giovani stilisti più originali e seguiti.