L’uomo di Cesare Paciotti

da , il

    L’uomo di Cesare Paciotti per questo inverno 2009 è classico e formale. English style, per intenderci. Uno stile che si conferma anche nelle sneakers e nei colori un pò sgargianti.

    Le atmosfere della collezione uomo autunno/inverno 2009 di Cesare Paciotti sono quelle che si respiravano a cavallo tra gli anni ’50 e gli anni ’60. Pensatele rivistate con colori più decisi, linee più dinamiche e un buon mix di materiali. Questi sono quelli consolidati dall’esperienza che accompagna tutte le collezioni dello stilista: i classici vitelli spazzolati, i camosci, le vernici, i capretti specchiati e metallizzati, con cervo e vitello dall’aspetto rigorosamente vintage. Anche i colori sono quelli classici e riconoscibili: cammello, beige, fango, rosso, blu oltremare e rabarbaro.

    Zodiac è la scarpa dello zodiaco. Quattro sono i colori che traducono i quattro elementi: il cioccolato per la terra, il blu oltremare per l’acqua, il rosso carminio per il fuoco, e l’azzurro cielo per l’aria; tutti sono divisi in materiali come il coccodrillo, il camoscio, il morbido capretto e la vernice. Dipende, ovviamente, dal segno zodiacale di appartenenza.

    Una limited edition è la Vintage Flowers che propone un mix di stampe originali anni ’60, dove i fiori sono e fanno da protagonisti, adagiati e cuciti su strutture decisamente invernali, con pesi e dettagli appartenenti ai più rigidi inverni artici. Il tutto nasce dal volere mescolare i diversi sapori, ovvero, riuscire a ruotare e utilizzare il proprio guardaroba a 360 gradi senza nessun tipo di limite.

    Infine la scarpa ME adatta all’uomo che vuole dare libero sfogo alla sua creatività. In questo caso si può scegliere il materiale: dal coccodrillo al camoscio, dalla vernice ai tessuti più tecnici. Il tutto supportato da una fitta e sapiente cartella colori che spazia dalle nouances più calde e desertiche a quelle più vitree e fredde.

    Foto tratte da: www.sfilate.it