Le curiosità che non sai sulle scarpe Manolo Blahnik

Le curiosità che non sai sulle scarpe Manolo Blahnik
da in Scarpe Manolo Blahnik
Ultimo aggiornamento: Giovedì 12/11/2015 10:26

    Curiosità scarpe Manolo Blahnik cover

    Ti sveliamo le curiosità che non sai sulle scarpe Manolo Blahnik, ormai cult e talmente rappresentative da essere entrate a pieno titolo nel nostro immaginario collettivo come alcune delle calzature più famose ed iconiche di sempre. Ecco tutto quello che c’è da sapere e nessuno ti ha mai detto.

    Manolo Blahnik

    Manolo Blahnik nacque a Santa Cruz de la Palma (Isole Canarie) nel 1942. La signora Blahnik è stata la sua primaria fonte di ispirazione: infatti, la madre del futuro designer non solo era un’avida lettrice di Vogue ma si occupava della lavorazione di espadrillas, con il piccolo Manolo ad osservarla.

    diana vreeland

    Dopo essersi laureato in architettura a Ginevra, Blahnik si trasferì a studiare arte a Parigi approfondendo il suo amore per il cinema e per il teatro. Proprio sulla scia di queste passioni gran parte dei suoi disegni rappresentavano costumi e scenografie. La svolta arrivò nel 1971 quando in visita a New York mostrò alcuni suoi bozzetti a Diana Vreeland, leggendaria direttrice di Vogue USA, che gli bocciò i costumi di scena ma rimase entusiasta delle calzature, dicendogli: “Go makes shoes”, esortandolo a fare delle scarpe la sua ragione di vita.

    manolo blahnik a londra

    Manolo Blahnik cominciò a lavorare da designer a Londra creando scarpe per Zapata, boutique in Chelsea Old Church Street, e iniziò la sua carriera creando calzature da uomo ma virando presto verso le scarpe femminili, decisamente più stimolanti per il suo estro. Nel 1973 il colpo di fortuna: ottenendo un prestito da circa £ 2.000 Blahnik acquistò la boutique mettendosi in proprio.

    Manolo Blahnik e John Galliano

    Nel 1992 lo shoe designer intraprese una collaborazione con John Galliano, creando le scarpe per la sua etichetta. In un periodo in cui spopolavano esclusivamente le scarpe platform e scarpe con le zeppe, tornate alla ribalta anche per questo autunno/inverno 2015-2016, Blahnik in modo audace rese lo stiletto il fulcro delle sue creazioni, andando controcorrente e lanciando nel 1994 le sue celebri Mary Jane.

    SONY DSC

    Il successo di Manolo Blahnik e delle sue scarpe esplose, però, insieme al travolgente fenomeno di Sex and The City, serie tv fashion ormai cult andata in onda per la prima volta nel 1998, complice l’ossessione delle protagoniste per le scarpe dello stilista. Le pumps blu zaffiro con fibbia gioiello sfoggiate da Sarah Jessica Parker (alias Carrie Bradshaw) rientrano senza dubbio tra le scarpe più famose del cinema e della tv. A onor del vero, però, Blahnik ha più volte dichiarato di odiare la serie e di non averla mai vista!

    Sarah Jessica Parker collabora con manolo blahnik

    Nonostante lo scarso interesse dello shoe designer per la serie tv che ha fatto riecheggiare il suo nome da un angolo all’altro del mondo, collaborare con l’attrice che ha interpretato per anni Carrie Bradshaw non è stato di certo un dispiacere. Sarah Jessica Parker ha disegnato una collezione di scarpe per Manolo Blahnik lo scorso anno, comprensiva di scarpe e borse vendute a prezzi più modesti rispetto a quelli standard del brand (le creazioni dell’attrice hanno prezzi che oscillano tra i 200 e i 400 euro).

    Manolo blahnik e le sue scarpe

    Lo shoe designer nutre un amore così viscerale per le sue creazioni da custodire nella sua casa londinese oltre 10.000 bozzetti di scarpe. Se non è passione questa!

    867

    PIÙ POPOLARI