Maison Louis Vuitton apre a Venezia

da , il

    Maison Louis Vuitton a Venezia

    La maison Louis Vuitton apre a Venezia il suo nuovo store, il più grande in Italia e il sesto al mondo per dimensioni dedicato alle creazioni della casa di moda più amata dalle fashion victim di tutto il mondo. La nuova boutique si trova a due passi dalla bellissima Piazza San Marco e in occasione dell’inaugurazione, non sono mancati grandi nomi a presenziare alla serata, da Dianne Agron a Clemence Poesy, dall’immancabile Anna Dello Russo a Isabella Ferrari, a Giorgio Pasotti.

    “Venezia è da sempre un luogo caro a Louis Vuitton”, dichiara Michael Burke, Presidente della maison, “Città costruita su una laguna, nel punto d’incontro tra Oriente e Occidente, è il simbolo stesso del viaggio e dell’apertura ad altri mondi. E’ anche una città d’arte e d’architettura, che ha sempre saputo sposare il gusto del bello, dell’eleganza e dell’arte di vivere. Con questa Maison è nostra intenzione rendere omaggio ai veneziani e agli amanti della città, offrendo non solo le nostre più belle creazioni, ma anche un luogo d’arte e cultura a loro dedicato in tutto e per tutto.”

    Il legame tra Louis Vuitton e il Veneto, in particolare nel settore delle scarpe, risale al 2001, anno in cui la maison aprì a Fiesso D’Artico la Manufacture de Souliers, il luogo in cui nascono le calzature delle collezioni del marchio. Nella città di Venezia invece, Vuitton ha contribuito al restauro del Padiglione Venezia dei Giardini della Biennale, ha dedicato alla città una delle celebri Louis Vuitton City Guide e ovviamente ha scelto il palazzo in passato sede del Cinema Teatro San Marco come luogo adatto alla sua nuova boutique.

    Ideato dall’architetto Brenno del Guidice nel 1936, il palazzo è preceduto da un portico attraverso il quale si accede al piano terra dell’edificio, dedicato alla pelletteria uomo e donna, agli articoli da viaggio, agli accessori e alle collezioni di gioielli e orologi. Il primo piano è dedicato alle collezioni uomo, il secondo alle donne e alle linee di pret-a-porter disegnate da Marc Jacobs. Su questo piano è collocato anche un salotto privato, mentre a quello superiore una bellissima libreria che proporrà libri d’arte e pubblicazioni sulla maison.

    Ogni piano è decorato dalle creazioni ispirate alla città di artisti contemporanei tra cui Candida Höfer, Jean-François Rauzier, Humberto e Fernando Campana, perché da sempre la maison trova la maniera di coniugare arte e moda in modo unico, come ci ha dimostrato con l’ultima collezione realizzata in collaborazione con l’artista giapponese Yayoi Kusama.

    Una nuova Maison Louis Vuitton nella città degli artisti e dell’amore che tutto il mondo ci invidia, potevate immaginare una scelta migliore di questa?