Maison Martin Margiela 24 anni nel cuore della moda

da , il

    La maison Martin Margiela deve il suo nome al fondatore, stilista belga formatosi presso la Académie des Beaux Arts di Anversa.

    La nascita del marchio risale al 1984, quando Margiela disegna la sua prima collezione diventando in seguito assistente di Jp Gaultier, con il quale lavorerà fino al 1987.

    La sua esperienza negli anni, lo porterà a diventare nientemeno che direttore creativo di Hermès.

    Le creazioni della maison si sono da sempre contraddistinte per la grande creatività ed innovazione, con elementi ripresi da tutte le culture, motivi etnici, materiali riciclati e riusati.

    Alla base dello spirito creativo c’è sempre la sperimentazione: è infatti tra le prime case di moda a scegliere luoghi poco comuni dove allestire le proprie sfilate, come un tunnel delle ferrovie o un garage abbandonato.

    Tutto questo condito da una spasmodica attenzione per i dettagli, nulla è lasciato al caso.

    A questo proposito il il Musée Galliera di Parigi gli ha dedicato una mostra.

    L’ultima meravigliosa creazione del marchio, si basa ovviamente sull’ultima tendenza attuale, quella dei tacchi scultura, come quelli Chanel amatissimi dalle star di Hollywood (Victoria Beckham ne è una estimatrice, seguita da Beyoncè Knowles, e Dita von Teese).

    In questo caso, propone delle semplici decolletes nere di tessuto scamosciato dalla linea classicissima, che serve ad evidenziare la marmoreità del tacco nero, lucido come un diamante.

    Potete ammirarlo nella foto: che ve ne pare?