Michael Jackson: un’icona di stile

da , il

    Michael Jackson si è spento a soli 50 anni. Ancora non sono note le cause che hanno determinato la sua morte ma di certo sappiamo che non è più tra noi. Sono molti gli aspetti per cui lo ricordiamo: la sua musica, certo, la sua danza ma anche il suo stile unico, inconfondibile, variabile a seconda delle epoche. E allora facciamo un viaggio attraverso gli stili del Re del Pop.

    Michael Jackson e la moda. Il Re del Pop, che si è spento a 50 anni il 25 giugno 2009, non è stato solo una grande icona nella musica e nella danza ma ha saputo distinguersi anche nello stile. Ogni epoca della sua carriera lo ha visto cambiare. Ha sempre curato molto la sua immagine e non solo per via degli interventi chirurgici che gli hanno fatto più male che bene, ma anche per la scelta delle sue giacche, dei pantaloni, degli accessori e, ovviamente, delle scarpe.

    I primi segnali di uno stile inconfondibile si hanno già con i suoi esordi negli anni Settanta. Acconciatura afro, magliette con le frange e soprattutto scarpe con la zeppa. Una perfetta rappresentazione dello stile di quegli anni quando Michael cantava “I Want you back” insieme ai fratelli. Ma è con il suo debutto da solista, nel 1979, che arriva un nuovo look. Più elegante decisamente. Tuxedo e mocassini neri abbinati all’indimenticabile calzino bianco che restituiscono l’immagine più famosa del grande Jacko.

    Con l’album più venduto al mondo di tutta la storia della musica, “Thriller”, arriva un nuovo modo di vestirsi: giacca di pelle rossa con zip a contrasto, pantaloni strettissimi, riccioli ingellati e il celebre ballo “moonwalk” inventato da Michael insieme alla scarpa che gli consentiva questo passo. Un modello battezzato con il nome di “Method and means for creating anti-gravity illusion” che consentiva di tenere i piedi attaccati al suolo portando il corpo in avanti. E senza cadere.

    E’ con l’album “Bad” che fanno apparizione altri due importanti simboli dello stile di Michael: il guanto bianco tempestato di paillettes e gli occhiali aviator specchiati.

    Negli ultimi anni, purtroppo, siamo stati abituati dai media a vedere Michael in pigiama, in carrozzella, con una mascherina in volto. Sembra essere molto lontana l’icona di stile degli anni ottanta ma non è cosi. Michael era quello di Bad e Thriller. E nessuno ce lo può togliere!

    Foto tratte da dellamoda.it