Negozi: a Milano il nuovo punto vendita di Ballin

da , il

    Nuovo store milanese per il brand Ballin, prestigiosa azienda veneta specializzata nella produzione di calzature per la donna che ama il lusso. La scelta della location è ricaduta su uno spazio in viale Col di Lana 3, zona di Porta Ticinese nei pressi dei Navigli. Le vetrine già espongono le splendide creazioni per la prossima primavera-estate 2010. Ma di questo torneremo a parlare, volevo intanto annunciarvi l’apertura dello store che ho visitato personalmente.

    Ballin è una delle aziende storiche della nostra splendida Italia. Nata nel 1945 a Fiesso d’Artico, oggi produce oltre 200.000 calzature all’anno sia per il marchio omonimo sia per prestigiose griffe internazionali. Naturalmente solo creazioni made in Italy. L’azienda ha punti vendita in Russia e show-room a New York, Stoccolma, Amsterdam oltre a commercializzare i propri prodotti nei più prestigiosi punti vendita in Italia e nel mondo. Ieri sera ha inaugurato il nuovo store monomarca di Milano, zona Navigli.

    “Abbiamo scelto questa zona – spiega Gabriella Ballin, direttore commerciale dell’azienda – per la vicinanza con i Navigli. Per noi che siamo cresciuti, e che da più generazioni lavoriamo affacciati, sul Brenta, l’acqua è un’attrazione fatale, una necessità, un legame affettivo che abbiamo voluto ritrovare anche a Milano. Ci pare così che l’acqua crei un immaginario legame naturale che unisce Fiesso d’Artico e Milano”.

    Il negozio è stato progettato e realizzato dallo studio Ciompi di Firenze che ha creato un contesto architettonico e di arredo che mette perfettamente in evidenza la bellezza e la qualità dei prodotti e non passa inosservato neppure all’occhio del passante più distratto. Un ambiente di piccole dimensioni ma molto accogliente dove il cliente sente di sentirsi a casa propria. I materiali pregiati dell’arredamento, tra cui la pelle del tappeto e la resina dei pavimenti, si uniscono alle creazioni esposte tra giochi di luce e di ombre molto intriganti.

    Protagonisti di questo stage teatrale sono loro, le nostre amate scarpe. Sandali, peep toe, decolletes, stivali, ankle boot. Dalle creazioni storiche a quelle pensate per la prossima stagione primavera-estate 2010. Ci sono proprio tutte ma, come già detto, delle scarpe torneremo a parlare molto presto.

    “Ogni sforzo creativo – commenta Guido Ciompi che con Chiara Cecchin ha curato il progetto – è stato fatto per attirare lo sguardo dei passanti e per accogliere i clienti e ci è sembrato giusto dare spazio anche a un messaggio ecologico sintetizzato, nei decori, dal tronco, simbolo del rapporto ritrovato con la natura, che si armonizza con le superfici lucide e asettiche, suggerite dall’uso incondizionato del bianco”.

    L’azienda, che distribuisce i propri prodotti in Italia da anni, ha deciso di investire su un monomarca a Milano perchè “oggi, forse più di prima, la qualità sia una variabile vincente su cui noi da sempre abbiamo puntato, oltre che sullo stile, sulla creatività, sui materiali così come sulla produzione. E’ questo quello che vogliamo offrire alle donne milanesi: un nuovo riferimento per lo shopping, ma anche un interessante incrotro tra design, qualità e stile” dichara Roberto Barina, direttore creativo dell’azienda

    Se capitate da Milano o ci vivete, fateci un salto…