Pulire le scarpe: quando e come?

da , il

    pulire scarpe

    Pulire le scarpe: ogni shoes addicted ama prendersi cura delle proprie “bambine”. Ma quando e come pulire le scarpine che adornano i nostri piedi? In realtà andrebbe fatto ogni volta dopo averle indossate o al massimo il giorno dopo. Vediamo insieme quando farlo, come farlo e cosa utilizzare per avere sempre delle scarpe splendenti e meravigliose ai nostri piedi. Ricordate che la pulizia aiuta a mantenerle belle e sane.

    Ogni 10-12 lucidature fatte con la pulizia quotidiana, le scarpe vanno sgrassate. In commercio esistono diversi liquidi adatti a base di trielina. Con uno straccetto imbevuto di questo liquido ripassatele fino a togliere la patina che si è formata con le lucidature. Fate riposare la scarpa tutta la notte e poi lucidatele. Saranno nuove!

    Una cosa importante da ricordare è che le scarpe vanno pulite solo quando sono ben asciutte, se quando le togliete sono un pò umide, allora fatele asciugare su una forma di legno o imbottendole di carta di giornale che assorbe l’umidità. Evitate di metterle vicino a fonti di calore, o peggio sopra un calorifero. Se sono rimasti aloni di acqua sulla tomaia toglieteli con un apposito prodotto applicato con una spugnetta. Lascita asciugar e il giorno dopo lucidate.

    Ma ecco quali sono i passi da fare per pulire al meglio le vostre scarpe:

    1. Con una spazzola di setola piuttosto dura togliete lo sporco, sopra, sotto e nelle cuciture.

    2. Se ci sono macchie residue, toglietele con una spugnetta inumidita e poco sapone neutro. Con uno spazzolino di setola naturale passate un po’ di lucido nei punti difficili (cuciture, bordini, ecc.). Togliete poi ogni eccesso.

    3. Intingete uno straccetto appena appena umido di alcool nel lucido e passatelo su tutta la scarpa, muovendo la mano in senso rotatorio, ma senza premere.

    4. Con una spazzola morbida iniziate a spazzolare, prima in un senso poi nell’altro.

    5. Quando il lucido è ben steso, usando il palmo della mano “accarezzate” la scarpa fino a farla diventare trasparente come il vetro.

    6. Fate un altro giro con la spazzola morbida.

    7. Date una passata con il guanto lucidante o con il panno morbido per togliere eventuali aloni.

    8. Ultimo tocco da maestro: una passata con la seta di un ombrello che non si utilizza più, dopo avergli tolto le stecche, e tenendola ben tesa tra le mani, passatela vigorosamente sulle scarpe avanti e indietro