Rossetti lancia la Penny One

da , il

    Rossetti One lancia Penny One, il primo penny loafer metallizzato rame con la tipica monetina coniata ad hoc e personalizzata. Un mocassino originale realizzato in diversi colori e materiali.

    Per la primavera/estate 2009, Rossetti One lancia il primo penny loafer metalizzato rame Penny One. Realizzato anche in vernici dai colori freschi (blu, azzurra, viola tropicale e giallo limone), in camoscio a mano setosa, in vitello vegetale, in cuoio e nello storico anticato di Rossetti, Penny One scrive un altro capitolo di una fra le calzature più classiche dell’eleganza.

    Lontanissime le origini di questa scarpa inventata dagli Indiani del Nord America. Non a caso il termine “mocassino” deriva dalla traduzione del termine “calzatura” nella lingua dei pellerossa. Il mocassino dalla forma più attuale, però, risale al 1932 quando la famiglia americana Spaulding avvia la produzione di comode calzature ispirate a quelle per la mungitura dei produttori lattiero-caseari norvegesi, ritratti da un servizio del magazine Esquire. A loro volta, le scarpe di questi lavoratori derivano da quelle dei Lapponi che, a differenza dei mocassini indiani, sono ricavate da più pezzi cuoio cuciti insieme.

    Il boom della penny loafer avviene negli anni ’30 e ancora negli anni ’40 quando vengono indossate da Fred Astaire per ballare il tip tap. A lui e agli studenti dei college americani si deve la fortuna di questa scarpa che dagli anni ’50 agli anni ’70 si diffonde nel mondo intero come emblema di eleganza, conquistando il gusto dei jazzisti e degli operatori finanziari.

    Di lì a poco la contestazione studentesca del ’68 rivoluzionerà il mondo. In anticipo sulla svolta epocale, Fratelli Rossetti estetizza lo spirito rivoluzionario, lanciando il mocassino yacht foderato in spugna per essere indossato senza calze e il loafer rielaborato in forma di stivale o sandalo.

    Negli anni ’80-’90 tornano i penny loafer in un revival del casual americano Anni ’40 e oggi ecco la nuova versione di Rossetti One.