Sandali: 10 problemi che solo una donna può capire

Sandali: croce e delizia di ogni donna, specialmente nel periodo più caldo dell'anno! Ecco 10 problemi che solo una donna può capire, tra realtà ed ironia.

da , il

    Sei una patita dei sandali? Ecco 10 problemi che solo una donna può capire. Questa tipologia di calzature, infatti, è la croce e la delizia di ogni fashion victim che si rispetti, tra piccoli “drammi” quotidiani e situazioni paradossali. Ti ci riconosci?

    Comprare quei sandali da femme fatale con tacco vertiginoso e…pentirsi!

    Il richiamo delle scarpe è difficilissimo da ignorare, specialmente durante il periodo dei saldi: sono tanti, infatti, i modelli di scarpe da dover “assolutamente” comprare durante il periodo estivo e questa estate 2015 non viene meno a questa prerogativa. Cosa succede, però, quando si acquistano dei sandali a dir poco monumentali e diversi dal solito (forse un po’ eccessivi)? Molto spesso, che non si indossano!

    Sporcare i sandali nuovi mettendo i piedi uno sull’altro

    Succede, spesso, inutile negarlo! Puntualmente, quando si stanno sfoggiando dei sandali nuovi, magari con una particolarissima fantasia o (perchè no?) addirittura bianchi, l’istinto di sovrapporre i piedi uno sull’altro è più forte di qualsiasi altra cosa finendo per rovinare i nostri sandali e, nei peggiori dei casi, farli finire nell’immondizia!

    Chiedersi perchè è così difficile trovare dei sandali bassi che non siano osceni!

    Probabilmente questa è una problematica che ci affliggeva maggiormente qualche tempo fa, quando i sandali flat, di grande tendenza, fortunatamente, per questa estate 2015, venivano concepiti semplicemente come ciabatte da mare o ancor peggio da casalinga disperata! Una cosa è certa: trovare dei sandali bassi glamour richiede uno sforzo maggiore di quello che si impiega per selezionare dei bei sandali dal tacco alto! Però ti sveliamo un segreto: i sandali-ciabatta oggi sono decisamente di moda!

    Sandali coi cinturini: sentire le caviglie soffocare!

    Perfetti ed impeccabili al mattino, appena uscita di casa per andare a lavoro, tremendi come gabbie al ritorno! A chi non è mai capitato, tornando a casa dall’ufficio o dopo una serata importante, di sentire le caviglie gonfiarsi e venire strozzate dai sandali con i cinturini o da un paio di sandali in stile gladiatore, must have, tra l’altro, di questa estate 2015?

    Odiate vesciche!

    Per alcune di noi è una sorta di rituale di passaggio: puntualmente, con il finire della primavera e con l’arrivo dell’estate, cui segue quello dei sandali, i nostri talloni soffrono per il formarsi di fastidiosissime vesciche!

    Il tacco che si rompe

    Non è una peculiarità esclusiva dei sandali (purtroppo!), ma di tutte le scarpe: quando meno te l’aspetti e, soprattutto, nei momenti meno indicati il tacco si rompe, lasciandoti in balia del tuo destino e con un’unica certezza: mai uscire senza delle ballerine di emergenza.

    Il problema della pedicure

    Tutto pronto, outfit stabilito e make up perfetto, ma attenzione! Indossare i tuoi sandali preferiti non ti farà sentire una top se hai dimenticato di dare una rinfrescata alla tua pedicure. Piedi ed unghie, infatti, devono essere assolutamente perfetti.

    L’incubo del mignolo sfuggente

    E’ forse una delle caratteristiche più antiestetiche in tema di scarpe e piedi: parliamo del mignolo che sembra “sfuggire” dai sandali. Può capitare, ma sarebbe davvero meglio di no!

    Ritrovarsi i piedi neri dopo una serata danzante

    In discoteca si è perlopiù al buio ma al rientro a casa… a chi non è mai capitato di ritrovarsi i piedi letteralmente sporchi dopo una serata di balli sfrenati con i propri sandali? A furia di essere calpestate è il minimo che ci si possa aspettare.

    Doversi rassegnare all’inverno

    Avranno anche tanti difetti e comporteranno innumerevoli problemi ma quanto è duro, dopo un’estate all’insegna dei nostri amati/odiati sandali, riporli nella scarpiera pensando agli stivali da pioggia?