Scarpa Manolo Blahnik: il sandalo “indiano” Anastasia

da , il

    manolo blahnik sandalo anastasia

    Si chiamano Anastasia questi particolari sandali firmati Manolo Blahnik e sono tra i più eccentrici della sua collezione, unici per accostamento cromatico e originalità. Potremmo definirli in perfetta linea con i must have di stagione, dato che tutta l’idea della loro creazione ruota intorno a un uso sapiente e, perché no, divertente del colore, un colore vivace, allegro, assolutamente aderente alle tinte più glamour della primavera e dunque quale momento migliore per riproporvelo? Del resto, i sandali sono i modelli di punta di un po’ tutte le collezioni primavera/estate, perché il grande Manolo Blahnik dovrebbe fare eccezione?

    Manolo Blahnik non è nuovo a “trovate” originali di questo tipo, ricordiamo tra tutti i bellissimi modelli proposti per la sua Botanic Collection primavera/estate 2011, la incantevole francesina Zafia, coloratissima e alla moda, o ancora il bel sandalo Rogohzin, particolarissimo e ispirato come il resto della collezione ai motivi naturali e al mondo selvaggio.

    In questo caso, il bel sandalo Anastasia sembra richiamare alla mente un’ispirazione “indiana”, a chi di voi non è venuta in mente Pocahontas guardandolo? Magari il tacco vertiginoso non sarebbe stato adatto alla bella indiana della favola, però per noi donne moderne è un elemento importante, insieme ai bei dettagli in suede colorati, proposti in rosa, lilla, giallo, azzurro su sfondo nero, per un effetto vivace e d’impatto con il quale sarà impossibile passare inosservate.

    Voi cosa ne pensate?