Scarpe Alexander McQueen: tacchi chilometrici per l’estate 2010

da , il

    Sulla passerella parigina di Alexander McQueen è andato in scena uno show di quelli che attirano l’attenzione e mandano in confusione. Da che parte guardare? Al trucco? Ai tacchi? Agli abiti? Immagino l’affollamento di pensieri nelle menti di chi ha avuto la fortuna di assistere allo spettacolo. Un’ estate 2010 al limite del possibile quella dello stilista inglese.

    Tra i più dotati e stravaganti, Alexander McQueen ha immaginato una donna gazzella. Provate a guardare le foto dei tacchi indossati dalle modelle sulla passerella di Parigi. Sembrano snelle e leggiadre gazzelle che corrono nella savana. E i colori contribuiscono a creare questo immaginario: beige, marrone. Colori di terra d’Africa associati a varie tonalità di blu e al bianco e blu.

    Riprendendo il discorso sulla evoluzione della specie di Darwin, McQueen ha interpretato l’arte contemporanea traducendola in creazioni davvero difficili da raccontare. Di certo si notano le altezze: tacchi eleganti e filiformi associati a platform ancora più alti del possibile immaginabile. A volte si perde la forma del piede e ci si chiede? Ma come sta in piedi la modella? Bella domanda… eppure loro sembrano indossare con grande facilità queste impossibili creazioni.

    E’ chiaro che o piace o non piace. Difficile immaginare queste scarpe svettanti passeggiare per la città, ma inutile negare che lo show è riuscito!

    foto style.it