Scarpe Bally e la collaborazione con il Central Saint Martins College di Londra

da , il

    Durante la settimana della moda di Londra, la maison Bally e il rinomato Central Saint Martins College di Londra hanno celebrato, durante la settimana della moda londinese, i vincitori del progetto inaugurato lo scorso anno. L’insegnante Louise Wilson ha selezionato quindici studenti al primo e secondo anno del corso universitario in design di moda per presentare le proprie creazioni al pubblico. I modelli, che vedete nelle immagini della galleria, hanno dato vita ad una moderna interpretazione della tradizione Bally.

    Tra tutte le scarpe in mostra, il Central Saint Martins College di Londra e Bally hanno selezionato cinque finalisti che hanno visto realizzare le loro creazioni nei laboratori Bally di Firenze e Caslano (in Svizzera). Nel lavoro dei cinque studenti si evidenziano tacchi e forme innovativi, dando così vita a una serie di disegni estremamente originali.

    Ma non è tutto. Il gruppo internazionale dei finalisti, composto da Estefani Cortes Harker, William Hendry, Frida Hofslagare, Stephanie Turner e Charles Youssef, ha partecipato a un viaggio formativo per esplorare a fondo il processo che dal tavolo da disegno porta alla realizzazione della calzatura. Dopo una prima tappa a Schönenwerd, per consultare gli archivi Bally contenenti oltre 13.000 modelli di scarpe risalenti alla fine del XIX secolo, gli studenti hanno visitato i produttori italiani di forme e tacchi. Tornati in Svizzera, presso i calzaturifici Bally, hanno lavorato al fianco degli artigiani sviluppando i loro primi prototipi.

    I lavori degli studenti sono stati presentati durante la settimana della moda di Londra, alla sfilata per cerimonia di chiusura del corso al CSM. Gli autori dei disegni migliori riceveranno in premio una borsa di studio offerta da Bally, che intende produrre queste creazioni ed inserirle nelle future collezioni della maison.