Scarpe con tacco: una passione che modifica il polpaccio e crea dipendenza

da , il

    Jimmy Choo

    C’e n’è sempre una contro i tacchi. L’ultima novità sarebbe che il nostro amato tacco possa crearci dipendenza. Insomma, non si riesce a farne a meno. Secondo una indagine condotta dal dottor Marco Narici della Manchester Metropolitan University si è messo in luce qualche aspetto interessante ma anche preoccupante. La ricerca di Narici è stata condotta in collaborazione con il dottor Robert Csapo, esperto di ultrasuoni e risonanze magnetiche. Sono state reclutate, tramite il Manchester Evening News donne amanti delle scarpe con tacco di almeno 5 centimetri e portatrici abituali di quest’ultimo.

    Le donne coinvolte in questa ricerca erano circa ottanta con un’età compresa fra i 20 e i 50 anni. Molte di loro hanno accettato di sottoporsi sia a una risonanza che a un’ecografia con ultrasuoni. Il primo esame non ha mostrato accorciamenti del muscolo, ma il secondo ha mostrato una riduzione del 13 per cento della lunghezza delle fibre nelle donne abituate alle scarpe con i tacchi alti. Ma non è tutto, queste ultime mostravano anche un tendine di Achille più sottile e rigido, capace così di compensare una minore capacità contrattile delle fibre e di facilitare la camminata. La perdita di elasticità del tendine, però, ha come effetto collaterale il fastidio che si prova quando si passa alla scarpa bassa.

    Non abbiate paura e non iniziate a buttar via i nostri amati stiletti per favore. Il rimedio c’è. Secondo gli esperti basta eseguire qualche esercizio di stretching per i muscoli, quando alla sera si tolgono le scarpe. Oppure, cosa che anche noi vi consigliamo sempre, alternare le scarpe di diversa altezza e fattezza durante la propria vita.

    Anche perché mie care i nostri amati tacchi creano una vera dipendenza da shoes addicted. Come riuscire a rinunciare all’ultimo modello di Jimmy Choo o di Christian Louboutin? Assolutamente impossibile. Il richiamo alle scarpe alte coinvolge il cervello. Un gruppo di ricercatori olandesi dell’Erasmus University ha “fotografato”, con la risonanza magnetica, la corteccia cerebrale di 24 signore, mentre osservavano fotografie sia di celebrities sia di donne attraenti, ma sconosciute, che sfoggiavano vari modelli di scarpe. Cosa hanno scoperto? Che le scarpe indossate dalle celebrità sono per noi un vero must have!