Scarpe Francesca Mambrini: la collezione estate 2010

da , il

    Una linea Frivola di nome e di fatto quella di Francesca Mambrini per la prossima primavera-estate 2010. Tanti sandali, tanti colori, movimenti di materiali, forme e applicazioni. Si parte da un modello base per personalizzare.

    Personalizzare le proprie scarpe: è quanto consente di fare la nuova linea Frivola di Francesca Mambrini presentata nel corso di Milano Moda Donna. Bastano pochi gesti per crearsi un paio di scarpe perfette per ogni occasione.

    I modelli base sono due: sandalo e decolletes in raso e in pitone. Quanto ai colori, sono dieci le nuances disponibili. La suola è un piattissimo gancio di metallo attraverso cui possono passare cinturini in satin e nastri di raso da attorciliare sul collo del piede o alla caviglia. Tra gli elementi che si possono aggiungere anche spille a forma di rosa, fibbie con pavé di palline in satin o bicolori lavorate all’uncinetto.

    Ogni paio di Frivola viene venduto con tre cinturini a scelta che oltre a servire per creare una scarpa, sono indossabili anche come braccialetti o collier. Il bello sta nella trasformabilità che si concretizza applicando alle scarpe qualsiasi ornamento sia fissabile, dalla molletta con le piume alla spilla della nonna. Presentate da Tea Rose queste shoes hanno tutte le carte per diventare un successo perché il rapporto qualità/prezzo è ottimo e perché avene un paio è come avere dieci paia diverse.

    Nella collezione anche Riviera Chic con infradito, ballerine e zeppe dai colori accesi e il Jungle Couture i cui modelli, ispirati all’Africa, declinano toni caldi e naturali rubati alla Natura.

    foto style.it