Scarpe Jean Paul Gaultier, collezione Autunno/Inverno 2012-2013 alla Paris Haute Couture [FOTO]

da , il

    Jean Paul Gaultier torna a far parlare di sé con la nuova collezione autunno inverno 2012/2013 presentata poche ore fa nell’ultimo giorno della Paris Haute Couture. Lo stilista francese continua a tener alta l’attenzione sulle sue creazioni, spostandosi dal solito asse della haute couture così come spesso la si pensa, per sperimentare con forme, materiali e ispirazioni che poi portano a risultati davvero spettacolari. E la teatralità è ancora una volta alla base della sfilata targata Jean Paul Gaultier, proprio come pochi mesi fa, quando l’idea ispirativa della collezione primavera estate 2012 era l’appena scomparsa cantante Amy Winehouse. Scopriamo insieme cosa si è inventato questa volta Gaultier.

    In questi quattro giorni di sfilate di haute couture abbiamo visto collezioni di scarpe davvero favolose, a cominciare dai modelli originali anche nella forma che hanno segnato la passerella di Versace, per arrivare ai tocchi più eleganti e ricercati dei modelli che hanno accompagnato gli outfit di Christian Dior e Giambattista Valli.

    Ma come sempre, da Jean Paul Gaultier è tutta un’altra musica. Proprio come abbiamo visto nelle precedenti passerelle, tornano in scena i tacchi altissimi, spesso tacchi scultura al limite con le zeppe, per ankle boot, pumps e stivali originalissimi e senza paragoni.

    L’enfante terrible della moda mondiale propone infatti modelli di ankle boot con zeppa molto alta e vistosa sotto ghette in tessuto, stivaletti in pelle nera con tacchi bassi ed effetto verniciato dal mood audace, ma soprattutto pumps con listini in suede più spesso nero, ma anche in toni più accesi di blu elettrico, dal tacco oltre i 15 cm e con un altrettanto vertiginoso plateau anteriore.

    Tacchi scultura ritagliati nella parte centrale si contaminano con la forma della zeppa, mentre tra i modelli sicuramente più singolari della collezione invernale, spuntano stivali ispirati alla moda bondage, con tacchi altissimi, plateau anteriore, ma soprattutto tomaia a rete trasparente che supera il ginocchio e crea un effetto vedo non vedo davvero singolare.

    Sono declinati sia in toni chiari di marrone caramello, che nel classico nero, ma tra le versioni più eccentriche non si può non citare la variante in pelle turchese, che aggiunge all’effetto dei tacchi scultura altissimi colorazioni anche più audaci. Bronzo e oro per le pumps che accompagnano gli outfit più spiccatamente da sera, pumps con t-bar centrale e listini a rete che decisamente sanno come non passare inosservate.

    Una collezione senza eguali quella di Jean Paul Gaultier, a voi è piaciuta?