Scarpe Jimmy Choo: il marchio passa al gruppo austriaco Labelux

da , il

    jimmy choo labelux

    Un successo annunciato per Jimmy Choo che grazie alla sua costante crescita, passa al gruppo austriaco del lusso Labelux GmbH dopo un lungo periodo in cui era stato sul mercato alla ricerca dell’acquirente ideale. Sembra che lo abbia trovato! Jimmy Choo, la cui importanza nel settore delle scarpe di lusso è andata crescendo notevolmente negli ultimi quattro anni grazie alle sue collezioni di calzature tra le più apprezzate tra le shoe-addicted, sarebbe infatti stato acquistato proprio per questo per un valore di tre volte superiore rispetto a quanto era stato stimato tre anni fa. Beh, conoscendo i modelli Jimmy Choo e sapendo l’effetto che ci fanno… c’è da stupirsi?

    Proprio in questi giorni abbiamo commentato insieme le ultime immagini della collezione Pre-Fall 2011, una linea che si è mantenuta aderente allo spirito rock del marchio e che continua sulla stessa scia di successo e aderenza alle ultime tendenze che abbiamo potuto notare anche nella coloratissima collezione primavera/estate 2011.

    Non temete, il passaggio di mano non comporterà cambiamenti per noi amanti dello stile Jimmy Choo, sembra infatti che Tamara Mellon, fondatrice del marchio ed editor di moda di Vogue nella sua edizione inglese, resterà alla guida della maison accanto a Joshua Shulman, amministratore delegato del marchio, perciò nella struttura interna Jimmy Choo conserverà la sua anima.

    Labelux, già proprietario di Bally, del machio Derek Lam e Zagliani solo per citarne alcuni, avrebbe acquistato il nuovo brand per oltre 800 milioni di dollari, una cifra che tiene conto del crescente successo di Jimmy Choo, stimato al momento come 30% di crescita nelle vendite all’anno.

    Ma quanto ci piacciono le scarpe Jimmy Choo? Evidentemente tanto!