Scarpe Jimmy Choo: la storia di un brand

da , il

    Da oggi iniziamo un percorso alla scoperta della storia dei più grandi stilisti e brand di calzature. Iniziamo con Jimmy Choo che è in assoluto uno dei miei preferiti. Preparatevi perchè insieme scopriremo tante notizie interessanti.

    Raccontare la storia di Jimmy Choo non è cosa facile per la verità. Parliamo, per prima cosa, di uno dei marchi che ci ha donato il feticcio per eccellenza. La sua “vita” comincia quando Sandra Choi, nata sull’Isola di Wight, si trasferisce a Londra dopo aver vissuto anni ad Hong Kong. Qui si diploma e comincia a lavorare nell’East End come apprendista presso l’atelier d’alta moda del noto shoe designer Jimmy Choo.

    Nel 1996, Tamara Yeardye Mellon, redattrice dell’edizione britannica di Vogue, si rende conto che mancano sandali da donna che possano rappresentare il connubio perfetto tra comodità, bellezza ed eleganza. Propone quindi a Jimmy Choo quest’idea e con lui fonda la ormai nota maison. Il 1997 segna la nascita del brand che apre la prima boutique a Londra. La Mellon si impegna a far conoscere il brand a Hollywood e il gioco è fatto. Tutti vanno già pazzi per queste creazioni.

    Sandra Choi, intanto, diventa direttore creativo insieme alla Mellon e, soprattutto, diventa responsabile delle collezioni di calzature e accessori della Jimmy Choo Ltd. Nel 2001 il brand stringe una partnership con Equinox Luxury Holdings Ltd e qualche anno dopo, Hicks Muse Europe acquisisce la maggior quota di azioni della società.

    Oggi le scarpe di Jimmy Choo sono diventate protagoniste anche del cinema: le indossano le protagoniste di Sex and The City, Cameron Diaz le ruba alla sorella nel film In her shoes. Altre attrici le adorano: Cate Blanchett, Charlize Theron, Sharon Stone, Julia Roberts, Catherine Zeta-Jones.

    Tra i modelli più celebri del brand figurano i sandali Tabatha che ebbero successo soprattutto sul red carpet degli Oscar nel 1999 e il modello Bamby impreziosito di Swarovski e divenuto un must have tra le shoes addicted di Manhattan. Quando ha festeggiato i dieci anni, nel 2007, il brand ha lanciato una Vintage Collection che racchiude i dieci più importanti modelli che hanno fatto la storia di Jimmy Choo e che potete vedere nella galleria. Si contraddistinguono grazie ad una stella dorata sulla suola e un packaging in lilla e viola che richiamano i primi colori del brand.