Scarpe Manolo Blahnik: la storia del principe della calzatura

da , il

    E’ uno degli stilisti più amati dalle shoes addicted nonchè dalle nostre celebri amiche di Sex & The City che non sanno resistere ad ogni sua creazione. Ma come nasce Manolo Blahnik come designer? Scopriamolo insieme.

    Santa Cruz de La Palma, Isole Canarie: è qui che nasce Manolo Blahnik, il principe della calzatura nonchè re dello stiletto. Trascorre l’infanzia in una piantagione di banane. Non male! Si laurea a Ginevra e poi procede con i suoi studi artistici a Parigi mentre lavora in una boutique di abiti vintage.

    E’ quando si trasferisce a Londra che iniza a disegnare le sue prime creazioni per il negozio Zapata, che negli anni Settanta diventa di sua proprietà. Il suo approdo nel mondo delle shoes lo deve a Diana Vreeland, direttore di Vogue Usa, che nel 1965 apprezza i suoi bozzetti e gli suggerisce di provare anche con le scarpe. Da lì a diventare la quinta star di Sex & The City nonchè Baronetto per la Regina Elisabetta nel 2007, Manolo ne ha fatta di strada.

    Le sue scarpe sono stravaganti, estrose, un vero status symbol tra le celebrities. Le indossano Nicole Kidman, Gwyneth Paltrow e Madonna. Celebre il commento di quest’ultima che lo definisce “meglio del sesso!”. Una curiosità che non si capisce se sia verità o leggenda è che le donne dell’upper class di Manhattan ricorrono anche alla chirurgia estetica per calzare delle Manolo in modo impeccabile. E infatti il suo negozio a New York, sulla 54ma strada, è un vero e proprio affollamento di appassionate. Le sue creazioni conquistano tutte le donne e nel 2003 sono state anche esposte come opere d’arte presso il Design Museum di Londra.

    Nel corso della sua carriera Manolo ha collaborato anche con altri stilisti tra cui Clavin Klein, Carolina Herrera e John Galliano che nel 1997 gli commissionò una intera linea di scarpe per la sua prima collezione couture Christian Dior. La creatività straordinaria di Manolo ha conquistato anche il cinema. Sono sue le scarpe indossate da Kristen Dunst in Marie Antoniette. Ovviamente sono sue anche molte delle scarpe del film “Il diavolo veste Prada”.

    Celebre è l’affermazione di Alexandra Shulman “Se Dio volesse farci indossare solo scarpe basse, non avrebbe creato Manolo Blahnik”.

    Info: www.manoloblahnik.com