Stivale lunare di Yohji Yamamoto

da , il

    Per ambientare questa creazione del giapponese Yohji Yamamoto vi devo chiedere un piccolo sforzo di fantasia.

    Immaginatevi un plumbeo paesaggio lunare, luce metallica, fredda, che illumina degli individui, delle donne alte al di sopra dell’abituale, abbigliamento attillato, scolpito sulle loro forme. Volutamente rinforzate con bardature d’acciaio in punti strategici.

    L’atmosfera è post bellica e fumosa, molto simile alla campagna di Marithe Francois Girbaud di qualche anno fa, qualcuno se la ricorda?

    Ai piedi delle modelle, calzature dalla suola frastagliata, irregolare, una gomma impermeabile che afferra il terreno sotto di loro e lo percorre sicura.

    Il materiale utilizzato per la tomaia è la pelle proposta in due tonalità diverse.

    Lo stivale stringato sino in cima, arriva a metà gamba e protegge la camminata dal freddo e dalle asperità del terreno. La punta è rinforzata per fendere meglio l’aria e farsi largo fra gli ostacoli.

    Che voi siate intrepide esploratrici della jungla cittadina o appassionate di percorsi naturali nascosti, Yohji Yamamoto ha pensato a voi!

    Le creazioni del designer, nato (anche professionalmente) nel paese del Sol Levante, le potete trovare nei suoi negozi monomarca di New York, Parigi, Antwerp (Belgio) oppure, se avete in programma qualche viaggetto più etnico, naturalmente in Giappone.

    Saionara a tutte!