Tendenze: le scarpe da lavoro cinesi diventano glamour

da , il

    ospop wheat

    Sono arrivate anche in Italia le Ospop, scarpe cinesi nate come calzature da lavoro e diventate accessori di culto negli Stati Uniti. Se ne vendono 200 milioni di paia ogni anno.

    Rigorosamente Made in China, le Ospop (One small point of pride, ossia piccolo motivo di orgoglio) sono nate come scarpe da lavoro e oggi sono state rivisitate in chiave glamour. Ad appassionarsene quei folli degli americani che ne hanno fatto un accessorio di culto con 200 milioni di paia vendute ogni anno.

    Delle sneakers modaiole che vengono realizzate nella vecchia fabbrica che si trova vicino all’antico tempio dei Monaci Shaolin, alle pendici delle montagne di Songhan. Se nel passato queste scarpe accomunavano il popolo dei contadini, degli operai e dei minatori cinesi durante la Grande Marcia, oggi sono scelte per motivazioni glamour dagli americani e lo saranno presto anche in Italia. Infatti, le Ospop sono approdate nel nostro paese.

    Per la primavera-estate prossime, le Ospop, realizzate in un confortevole e resistente canvas, sono presentate nel colore storico, ossia verde militare (pine), ma anche in giallo, rosso, bianco gesso, nero, blu, arancio e tabacco. Segno distintivo, un particolare ideogramma sulla caviglia, il gong, che significa lavoro, esplicito omaggio a chi le ha indossate e alla storia che queste calzature rappresentano.

    Parte degli utili provenienti dalla vendita delle Ospop, che avviene in alcuni negozi selezionati, è destinata ad un fondo speciale a favore degli studenti poveri della provincia di Henan, la leggendaria terra del kung-fu.